Bonifica amianto a Torino - Work Group srl

Incapsulamento tetto in eternit
Rimozione e smaltimento tetto in eternit
Impresa bonifica amianto torino
Impresa specializzata in Bonifiche amianto, rifacimento tetti, rimozione e ripristino tubazioni in eternit. Preventivi gratuiti. Operiamo in tutta la provincia di Torino - Asti - Vercelli
Rimozione e smaltimento canna fumaria in eternit
Work Group Srl
Bonifica amianto Torino
Corso Francia 310
10138 Torino (TO)
12066570016
CELL. +393246327312
☑️Bonifica tetti in amianto
☑️Bonifica tubi in amianto
☑️Bonifica cisterne in amianto
☑️Valutazione rischio amianto
☑️Analisi chimica amianto
☑️Bonifica mastici con amianto
☑️Bonifica canne fumarie
Work Group Srl
Bonifica amianto Torino
Vai ai contenuti

Menu principale:

Work Group Bonifiche Amianto


Impresa specializzata in Bonifiche amianto, operante in Torino e provincia, iscritta all' Albo Nazionale Gestori Ambientali, esegue interventi di incapsulamento, rimozione, rifacimento tetti, sostituzione canne fumarie e tubazioni contenenti amianto, Preventivi gratuiti. Prezzi competitivi.

PUBBLICAZIONE DEL 16 Maggio 2022
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contatta Bonifica amianto Torino con WhatsApp Contattaci con WhatsApp

Contatta Bonifica amianto Torino con SMS Invia SMS

Contatta via telefono Bonifica amianto Torino Telefonaci

Preventivi bonifiche amianto


Preventivi per interventi di bonifica amianto, eseguiti gratuitamente con sopralluogo. Eseguiamo interventi chiavi in mano, dalla richiesta dei permessi all' ASL di competenza territoriale alla consegna delle certificazioni di esecuzione dell' intervento a regola d'arte e di conferimento in discarica autorizzata. Richiedi ora un preventivo gratuito.

PREZZI AGGIORNATI A 20 Giugno 2022
RICHIEDI PREVENTIVO









GRATUITO
Preventivo gratuito - Bonifica amianto

Bonifica tetti in amianto


Bonifica tetti in eternitBonifica di tetti in amianto, tramite interventi di incapsulamento o di rimozione. 

L' incapsulamento consente di mettere in sicurezza tetti in amianto senza effettuare la rimozione della copertura.

In questo caso si interviene applicando 3 strati di vernice incapsulante, che devono essere fra di loro di colore differente. In questo modo sarà più semplice verificare quando il primo strato si è consumato per via delle intemperie, dando seguito ad un nuovo intervento.

Nel caso della rimozione, invece, l'intervento è definitivo, in quanto la copertura in amianto viene rimossa e conferita in discarica autorizzata.

Questa tipologia di intervento è senz'altro più costosa, ma risolve il problema amianto definitivamente.

L' intervento è più costoso anche per il fatto che si dovrà ripristinare la copertura con nuovi materiali e si dovranno affrontare, inoltre, costi aggiuntivi per la richiesta dei permessi all' ASL (Piano di Lavoro), ed al Comune di appartenenza (CILA).

Nel caso della messa in sicurezza senza effettuare la rimozione, è necessario tener conto del fatto che dovremo mettere in atto un Programma di Manutenzione e Controllo dell' amianto, in quanto ancora presente, al fine di evitare sanzioni da parte degli enti.


Bonifica di tubi in amianto


Bonifica tubazioni in eternitLa bonifica di tubazioni in amianto, anche in questo caso, prevede la possibilità di effettuare un intervento di incapsulamento oppure di rimozione definitiva.

Contrariamente alle coperture in eternit, la rimozione di tubazioni in eternit, quando queste sono all'interno di locali chiusi,  diventa più impegnativa sia dal punto di vista economico che di durata dell' intervento.

Difatti in questo caso, al fine di evitare che fibre di amianto possano rimanere intrappolate all' interno della stanza, si dovranno allestire dei confinamenti, che avranno la funzione di delimitare l' area di intervento.

Successivamente alla rimozione delle tubazioni, sarà indispensabile far ispezionare le aree confinate da un ispettore ASL, il quale verificherà che i lavori sono stati eseguiti a regola d' arte ed in modo conforme alle normative.
E' evidente che questa tipologia di intervento, per via della sua complessità, avrà un costo maggiore.
Per questo motivo la bonifica di tubazioni in eternit spesso viene effettuata tramite l 'incapsulamento e non la rimozione.

Per quanto riguarda gli interventi effettuati in esterno, per esempio relativi a tubazioni in facciata, diventa decisamente più semplice, più rapido e quindi più economico.


Bonifica cisterne in amianto


Bonifica cisterna in eternitBonifica di cisterne in amianto, ancora molto presenti nelle campagne e nei sottotetti di condomini.
Le cisterne in eternit hanno avuto un largo impiego in agricoltura, per lo stoccaggio di acqua, nei sottotetti negli impianti di riscaldamento.

Normalmente si procede con la rimozione e smaltimento e non con l 'incapsulamento, in quanto non essendo più in uso, e non costando molto la rimozione definitiva, viene meno la convenienza ad incapsularla.

I costi restano comunque abbastanza contenuti quando si trovano all' esterno di fabbricati. 
Richiedi un preventivo gratuito e valuta le varie soluzioni possibili.


Valutazione rischio amianto


Valutazione rischio amiantoLa valutazione del rischio amianto, è un obbligo di legge al quale devono adempiere tutti i proprietari di immobili in cui è stata accertata la presenza di amianto.
L' obbligo di redigere il documento di valutazione del rischio amianto spetta anche ai datori di lavoro che svolgono all' attività all' interno di locali in cui è stata accertata la presenza di amianto.

Il Decreto Ministeriale del 6 Settembre 1994 detta le linee guida relative alle modalità per mettersi in regola ed evitare le sanzioni.

Al fine di essere adempienti, è necessario nominare figura responsabile, nonchè il Responsabile Tecnico, il quale, oltre a redigere il DVR Amianto, avrà il compito di fornire indicazioni circa gli interventi manutentivi da seguire al fine di garantire la sicurezza delle persone all' interno dei locali.

Molti i Comuni che negli ultimi anni inviano ordinanze ai cittadini, proprietari di immobili dove si sospetta esserci presenza di amianto o in seguito ad esposti, con le quali obbligano i proprietari a mettere in sicurezza i manufatti contenenti amianto.

Richiedi ad un nostro tecnico maggiori informazioni e consigli pratici per mettersi in regola contenendo i costi di gestione.

La nostra società potrà occuparsi delle analisi chimiche di materiali di cui si sospetta che contengano amianto e di gestire eventuali ordinanze ricevute dai comuni.

Contattaci per una prima consulenza preliminare.


Analisi chimiche amianto


Analisi chimiche amianto MOCF e SEMLa nostra società si occupa di analisi chimiche di manufatti di cui si sospetta contenere amianto, eseguendo i campionamenti dei materiali, la trasmissione presso un laboratorio e quindi l' elaborazione dei risultati.

Ci occupiamo, inoltre, di campionamenti ambientali per verificare la presenza / assenza di fibre di amianto aerodisperse.

Sono 2 le principali tipologie di analisi che si possono effettuare sull' amianto: SEM e MOCF.

La SEM resta senz'altro la tecnica analitica migliore, la quale dà un' incertezza sulla misura prossima allo zero.

Questa tipologia di analisi si presta bene per analizzare campioni di materiale polveroso, come mastici dei vetri, intonaci, terreni.

La MOCF risulta essere una tecnica analitica di qualità inferiore, la quale può fornire informazioni attendibili sulla natura del campione quando questo risulta essere compatto.

Contattaci per avere maggiori informazioni.

Bonifica mastici con amianto


Serramenti con mastici contenenti amiantoI mastici con amianto, possiamo trovarli facilmente in vecchi serramenti, normalmente in ferro, utilizzati per reggere i vetri. La presenza di amianto all' interno dei mastici non è sistematica, in quanto statisticamente è presente nel 20% dei casi.

La bonifica dei mastici può avvenire per rimozione o per incapsulamento.

La rimozione di questi mastici, quando nella loro matrice è presente amianto, risulta essere più complessa rispetto ad altri manufatti come onduline di coperture o tubazioni.

La complessità deriva dal fatto che i mastici sono classificati "Friabili", e per questo motivo gli allestimenti di cantiere sono più articolati.

A tal proposito è necessario fare un' ulteriore distinzione, se i mastici sono rivolti verso l'interno del fabbricato o verso l'esterno.
E' evidente che se i mastici sono rivolti verso l'interno, aumenta il rischio che il distacco di fibre di amianto che si possono liberare durante la rimozione,  possano rimanere intrappolate dentro la stanza, con un conseguente inquinamento dell' area.

Per evitare questa contaminazione risulta necessario ed obbligatorio allestire dei confinamenti, aventi lo scopo di delimitare ermeticamente i mastici in amianto dall' ambiente di vita circostante.

Nel caso i mastici sono rivolti verso l'esterno, pur essendo ancora necessario allestire i confinamenti, in realtà l'intervento di rimozione risulta essere più semplice ed economico.

Nel caso si optasse per l' incapsulamento, allora l 'intervento diventa più semplice e non è necessario allestire i confinamenti, rendendo la bonifica decisamente più economica.

Nel caso si decidesse di effettuare la bonifica con l' incapsulamento dei mastici, sarà necessario attivare il Programma di Manutenzione e Controllo Amianto e nominare il Responsabile Tecnico, affinchè venga eseguita una valutazione del rischio amianto periodica.


Bonifica canne fumarie


Bonifica canne fumarie in eternitLa bonifica di canne fumarie in eternit, anche in questo caso, può avvenire con l' incapsulamento o la rimozione definitiva.
Normalmente è possibile effettuare indistintamente uno dei 2 interventi quando le canne fumarie non sono esposte alle intemperie, in quanto, quando le canne fumarie sono esterne, il degrado è talmente elevato che, nella maggior parte dei casi, non vi è più la possibilità di fare dei trattamenti manutentivi sul manufatto.

Quando è possibile rimuovere le canne fumarie solo dall' interno del locale dove sono installate, è obbligatorio allestire i confinamenti statici, al fine di poter garantire che durante le attività di rimozione non si disperdano fibre di amianto all' interno degli ambienti di vita.

L'incapsulamento delle canne fumarie, come nei casi descritti nei paragrafi precedenti, risulta essere un intervento molto più semplice ed economico. 

Da valutare, comunque, la quantità di canne fumarie oggetto di bonifica, in quanto per piccole quantità, normalmente conviene effettuare la rimozione, al fine di evitare la nomina del Responsabile Tecnico e quindi i costi periodici necessari per effettuare dei controlli sul manufatto.

Per maggiori informazioni contattaci.


 


Hai ricevuto un' ordinanza dal tuo Comune relativa a coperture in amianto? Richiedi una prima consulenza gratuita.
Valutazione del Rischio Amianto e Programma di Manutenzione e Controllo. Analisi chimiche amianto. Contattaci per un preventivo gratuito.

Quanto costa lo smaltimento di manufatti contenenti amianto?

La bonifica di manufatti contenenti amianto ha un costo variabile in funzione della tipologia di struttura da smaltire ed in funzione delle quantità.
Costo rimozione e smaltimento di manufatti in amianto
Tipologia
Quantità
Prezzo
Onduline in eternit
50 Mq
1000 €
Onduline in eternit
100 Mq
2500 €
Canna fumaria in eternit
5 Mt
1200 €
Canna fumaria in eternit
12 Mt
1900 €
Limoleum in amianto
30 Mq
3500 €
Cisterna in eternit
1 Metro cubo
850 €
   Contatta Bonifica amianto Torino con WhatsApp    Contatta Bonifica amianto Torino con SMS       Contatta via telefono Bonifica amianto Torino   
Impresa bonifica amianto torino
Bonifica amianto Torino
Corso Francia 310
10138 Torino
P.IVA 12066570016
Torna ai contenuti | Torna al menu